Il blog sul comfort al miglior prezzo

19 ottobre 2013

Dove si beve più acqua del rubinetto? Ecco la classifica italiana

Filed under: acqua potabile — caldaiemurali @ 17:28
Tags: , ,

acqua

 

Se sia preferibile bere acqua dal rubinetto oppure acquistarla è una disquisizione antica. Eppure, un altro dato piuttosto attendibile è che mediamente in Italia le acque potabili sono trale più salubri d’Europa. ACQUA ITALIA ha formulato le pagelle sulla base di una mappatura specifica, per comprendere quali siano le zone della penisola nelle quali si faccia un uso maggiore dell’acqua da rubinetto. Come prevedibile, è il nord ad essere in vantaggio, con maglie nere sparse per il centro sud intero: la prima della classe è infatti il Triveneto con un consumo di acqua da rubinetto dell’88%, che sia trattata o meno. A seguire il Lazio, con l’85% e la Lombardia con l’81,8%. In coda appunto la Sicilia, Calabria e Basilicata.

Tre i criteri che regolano le scelte dei cittadini: la bontà, il minor costo e la comodità; mentre a motivare fortemente le regioni in coda sono chiaramente i presunti maggiori controlli sulle acque in bottiglia, inoltre il minor costo generale. Il che di fatto denota una grossa differenza tra nord e sud in quest’ottica. Il Lazio è decisamente un’eccezione. Al momento la regione che eccelle nei cosiddetti “Chioschi dell’acqua” è la Lombardia, con 382 installazioni.; 58 installazioni nel Triveneto,13 nel Lazio .

 

 

Condizionatore rumoroso: rischio penale e ammenda di 200 €

Filed under: climatizzatori — caldaiemurali @ 13:57
Tags: , , , ,

installazione-climatizzatori-esterno

Molti lo crederanno un miraggio, molti si saranno trovati in una situazione analoga pensando di non poter fare nulla per sopperire all’eccesso di rumore emesso dalla macchina esterna di un nostro vicino. Un caso, verificatosi in Italia, dimostra invece che anche se un solo condominio si lamenta dei rumori è legittima la condanna penale, per disturbo alla quiete pubblica. Questa la decisione decisione assunta dalla Corte di Cassazione, Sezione I penale, con la sentenza n. 28874 dell’8 luglio 2013, che ha così convalidato 200 euro di multa a carico del gestore di un centro commerciale per avere installato dei condizionatori che mettevano emissioni rumorose che si sentivano fino al quarto piano del condominio soprastante. Ma non è tutto. L’imprenditore è stato anche condannato a risarcire i danni morali patiti dalla coppia del quarto piano, che lo aveva denunciato.

Inizialmente, una giurisprudenza consolidata aveva fatto sì che il convenuto considerasse indispensabile procedere ad una condanna solo nel caso in cui il fastidio fosse stato arrecato ad una pluralità di soggetti, cosa che in questo caso non era stata accertata. Ma ad intervenire è stata la Suprema Corte, la quale ha sentenziato che  “per la rilevanza penale della condotta produttiva di rumori basta l’incidenza sulla tranquillità pubblica, in quanto l’interesse tutelato dal legislatore è la pubblica quiete, sicché i rumori devono avere una tale diffusività che l’evento di disturbo sia potenzialmente idoneo ad essere risentito da un numero indeterminato di persone, pur se poi concretamente solo taluna se ne possa lamentare”. Tradotto, non è necessario che tutto il vicinato lamenti i rumori, ma che, purché riscontrato, anche un solo soggetto abbia a lamentarsene per obbligare a prendere provvedimenti.

Se anche voi vi siete trovati nelle condizioni di avvertire fastidiosi rumori che hanno alterato la vostra quiete e non avete protestato, oggi avete testimonianza che questo sia possibile. Raccontateci la vostra esperienza.

6 ottobre 2013

Incentivi per riqualificazione Energetica: agevolazioni anche per pompe di calore

Filed under: Installatori — caldaiemurali @ 12:45

Ecobonus-2013-e1376058300278

Ancora eco incentivi per la riqualificazione Energetica degli edifici (ex 55%): si parla delle pompe di calore, che erano state inizialmente esclusi dal programma di incentivi dell’ultimo provvedimento di governo in merito; anche queste sono state ammesse con la legge di conversione. In sostanza, coloro che ne avranno acquistate dopo il 6/06/13, avranno possibilità di godere del 65%. Un aumento di aliquota che permarrà sino al 31 dicembre di quest’anno.

La conferma degli incentivi fiscali per le ristrutturazioni edilizie sono già stati ampiamente confermati: è stata infatti prorogata l’aliquota del 50% sino al 31/12/13 con un tetto di spesa di 96.000 €. Un ecoincentivo al quale potranno naturalmente accedere solo i privati e che comprenderà anche l’installazione/sostituzione delle pompe di calore.

1 ottobre 2013

Caldaiemurali candidato ai Webshop Awards 2013

Filed under: Installatori — caldaiemurali @ 13:05

banner_250x250

Caldaiemurali entra a far parte del gotha dello shopping online. Dopo anni di fatiche il nostro progetto viene ricompensato da un riconoscimento di altissimo; il nostro sito è stato infatti inserito tra quelli che si contenderanno il titolo come migliore sito e-commerce dell’anno ai Web Shop Awards 2013. Affiancato ai più noti ed autorevoli siti di vendita online, Caldaiemurali vanta numeri in continua ascesa nelle ultime annate e la facoltà di poter offrire ai propri clienti una sempre maggiore celerità nella consegna, prezzi convenienti per l’acquisto e offerte molto vantaggiose.

Con l’auspicio di aver dimostrato ad ogni singolo cliente tutta la disponibilità che potessimo garantire nella fase di assistenza e di vendita, non possiamo che chiedere il vostro sostegno per ottenere un riconoscimento che, più che credere, non possiamo che sperare di meritare. C’è tempo per sceglierci sino al 13 ottobre, basta un clic.

Grazie

26 settembre 2013

Addio al caldo, è ora di ripulire le canne fumarie

cannafumaria

Giunti oramai all’avvicendarsi della stagione estiva con quella autunnale, oltre ad una prevedibile tristezza per le giornate tendenti ad accorciarsi e il clima volto ad inasprirsi, è necessario premunirsi di un controllo del proprio impianto di riscaldamento prima che questo venga messo in azione. Ogni anno Caldaiemurali, così come tutti gli addetti del settore, consiglia ai propri clienti un’accurata pulitura del sistema di filtro e di passaggio di scarichi della caldaia. La pulitura della canna fumaria non risulta essere, infatti, solo una procedura essenziale per garantirsi la massima sicurezza ed evitare incidenti, quanto più che altro anche la garanzia di un risparmio considerevole in termini di consumo energetico.

Una canna fumaria salubre e controllata sin da un mese prima dell’effettiva accensione del prodotto, e quindi del suo utilizzo per tutta la stagione invernale, mette al riparo da disguidi e difficoltà di ogni tipo, contribuendo ad un risparmio in relazione ai costi di consumo, ed anche perché si evitino spese aggiuntive di riparazioni che non sarebbero state nella prassi. Come sempre, e come in tutti i casi, prevenire è molto meglio che curare. Camini Viewer ha studiato un vero e proprio vademecum che possa garantire al cliente, pur profano nel settore, di sapere quali siano i passaggi fondamentali per evitare gli incidenti che puntualmente siamo costretti a riportare e citare non per catastrofismo, ma solo per esplicazione di conseguenze negative a prassi collaudate non rispettate. E’ possibile visitare il sito della casa per poter consultare questo manuale fotografico rapido e intuitivo.

18 dicembre 2012

Daikin: Ecco tutte le novità

Filed under: Installatori — caldaiemurali @ 23:29

I nostri call center ricevono costantemente chiamate di clienti interessati all’acquisto di un climatizzatore sul web, ma sostanzialmente incerti rispetto all’idea di acquistare un prodotto tecnico a scatola chiusa e senza sapere realmente quale possa essere il più consono alle caratteristiche della propria abitazione. Noi tecnici stessi, telefonicamente, abbiamo difficoltà a dare certezze ai clienti su quale indirizzo seguire, essendo impossibilitati a toccare con mano la situazione specifica da analizzare e sulla base della quale decidere. In tal proposito, Daikin ha pensato ad un ottimo rimedio per ottimizzare la scelta di qualunque tipo di acquisto, sia esso telematico oppure effettuato in un normale centro fisico.

Per aiutare gli utenti finali ad acquistare smart, in maniera intelligente, Daikin ha preparato una guida dal titolo “10+10 consigli per il tuo clima”: 10 consigli per portare a termine una spesa ragionata, che consideri tutte le variabili in gioco nella scelta di un sistema di climatizzazione su misura; 10 consigli, invece, rivolti anche a coloro che già posseggono un climatizzatore, per indicare loro i comportamenti virtuosi che ne consentono un utilizzo smart, per ottenere il giusto comfort riducendo al minimo i consumi ed evitando ogni spreco.

Tutte le novità si possono scoprire sul sito www.daikin.it, lo stesso dove sarà possibile scoprire quali siano le caratteristiche del nuovo Small Chiller Inverter EWA(Y)Q-BAW di Daikin, con capacità  nominali comprese tra 21 e 64 kW, sono utilizzate efficacemente sia per applicazioni di climatizzazione che di processo, garantendo buone efficienze anche in caso di richiesta di basse temperature dell’acqua.

La gamma è costituita da sette grandezze solo freddo e sette in versione pompa di calore reversibile. Le configurazioni di base diventano ventotto se si considera che ogni grandezza è anche disponibile già provvista di circolatore.

L’uso dell’Inverter assicura consumi ridotti ed estrema silenziosità nelle condizioni di carico parziale, dove la macchina è chiamata a operare con maggiore frequenza, distinguendosi per le ottime prestazioni (ESEER fino a 4,75). Gli Small Chiller Inverter consentono anche di realizzare sistemi di refrigeratori multipli mediante il dialogo di unità connesse fra loro elettricamente, fino ad arrivare a una potenza complessiva massima di 500 kW.

Il modello è frutto di un elaborazione del già noto modello VRV, di cui ci è già nota la veste estetica essendo un modello risalente all’anno 2006

18 maggio 2012

Samsung, anche il climatizzatore è wIfi!

Filed under: Installatori — caldaiemurali @ 18:45

Il wifi invade anche il mondo della climatizzazione. E’ Samsung, con la sua serie K, a lanciarsi in questa operazione, in concomitanza con la più che assodata rivoluzione del mondo della applicazioni.

Il sistema è compatibile sia per Android che per Apple e prevede e consentono di avere sempre sotto controllo il condizionamento d’aria domestico, anche e soprattutto a distanza. L’applicazione prevede la doppia modalità casalinga o esterno: se siamo in casa lo smartphone sostituisce integralmente il telecomando in dotazione, se siamo altrove invece il display segnala tutte le impostazioni effettuate e permette di accendere o spegnere l’apparecchio. L’applicazione per smartphone prevede l’utilizzo della rete telefonica se non siamo in un’area coperta dal wi-fi.

Le situazioni nelle quali si potrà sfruttare il controllo remoto sono molte, per esempio poter accendere il climatizzatore quando la giornata diventa rapidamente molto calda o viceversa spegnerlo se un temporale estivo rinfresca l’aria. Il tutto è utilizzabile anche per riscaldare, dato che il climatizzatore può funzionare anche come generatore di calore durante la brutta stagione o per una giornata fredda in primavera. Il controllo tramite wi-fi del climatizzatore d’aria può sembrare un gadget ma è invece il primo passo per una domotica finalmente libera dai vincoli dei sistemi chiusi sinora presenti sul mercato, sistemi che necessitano di complessi e costosi cablaggi da eseguire in fase di costruzione o ristrutturazione dell’abitazione; sistemi che sono pure quasi sempre vincolati a un unico produttore. L’universalità del wi-fi invece apre nuove prospettive, speriamo che i produttori possano cogliere questa opportunità.

Informarsi sul sito Samsung di tutte le informazioni relative a questa nuova magnifica possibilità.

9 maggio 2012

Virus Legionella, condizionatori a rischio!

Filed under: Installatori — caldaiemurali @ 18:59

E’ importante diffondere una notizia che da qualche tempo crea un leggero stato di inquietudine ai cittadini. 

Il virus della Legionella, purtroppo, può trovare un habitat ospitale che ne favorisce la prolificazione nei componenti dei nostri condizionatori domestici. Scopriamo perché può accadere il contagio e quali sono le precauzioni per evitarlo.

Il virus
Il virus della Legionella è un batterio che, sviluppandosi in ristagni di acqua, si sviluppa facilmente sia in natura o all’aria aperta, dove ovviamente vi sono delle stagnazioni piccole o grandi, ma anche all’interno di impianti per uso industriale o domestico. Per sopravvivere il virus Legionella si nutre di calcare, microorganismi, ioni di ferro che si trovano, appunto, nell’acqua dove si sviluppano in maggior quantità soprattutto nella stagione estiva. Le conseguenze possono essere molto invasive per il soggetto.


La Legionella in casa o in ufficio
Il rischio di contrarre il virus Legionella in casa, in ufficio o in ambienti di “uso quotidiano” è oggi, purtroppo, possibilità reale in relazione soprattutto alla presenza di una serie di elementi in cui la ricerca ha riscontrato la possibilità di veder nascere il batterio. Ci riferiamo a elettrodomestici o agli impianti dedicati soprattutto all’areazione artificiale, alla climatizzazione e al condizionamento, alla deumidificazione degli ambienti, alla nebulizzazione dell’acqua. Il virus, infatti, ha l’opportunità di prolificare all’interno delle componenti di questi prodotti in cui l’acqua scorre o viene a crearsi attraverso il processo della condensazione e in cui ristagna a lungo prima di evaporare. La sua presenza è potenziale, non certa, ovunque scorra o sia presente dell’acqua riscaldata ad una temperatura compresa tra i 25 e i 50 gradi C.

Diffusione del virus
A causa della presenza di condizionatori e climatizzatori, impianti di areazioni e deumidificatori, il virus della Legionella può entrare nelle nostre case o nei nostri luoghi di lavoro oggi sempre più “isolati” dall’esterno. Tutti i prodotti tecnologici che trattano l’aria e la diffondono, infatti, possono diffondere negli ambienti il virus che verrebbe, quindi, contratto per inalazione e non per contagio diretto tra individui.  
Le situazioni di rischio più comuni 
• Insorgenza di ristagni di acqua che favoriscono la formazione colonie batteriche
• Presenza di incrostazioni e depositi di calcare che resistono ai disinfettanti
• Presenza di estesi impianti di areazione e riscaldamento centralizzato con numerose condutture e punti di giunzione dove può generarsi il ristagno
• Eventuale presenza di serbatoi ove l’acqua viene accumulata 
• Presenza di fenomeni di usura e corrosione delle componenti degli impianti

Per sopperire a questo problema l’unica via è prevenire la formazione del virus, in quanto, una volta formatosi, individuarlo è cosa ardua. La prevenzione non consiste in altro che in un controllo tecnico che preveda un’operazione di pulizia dei filtri dell’impianto di ventilazione e di condizionamento. Inoltre la pulizia degli umidificatore finalizzata ad eliminare i ristagni d’acqua che possano favorire la formazione del virus.

A tutto questo va accompagnata una costante attività di pulizia dell’impianto idrico con l’uso prodotti specifici.

Caldaiemurali garantisce a voi fidati clienti l’intervento tecnico di pulizia dei filtri al prezzo eccezionale di 19€.
Il virus è un problema che potrebbe penalizzare anche noi in quanto commercianti.

Approfittane!

Saluti, lo staff di Caldaiemurali.
 
Contatti: 800411040 / 0815708567  
 
Website: http://www.caldaiemurali.it

8 febbraio 2012

Per voi installatori … una corsia preferenziale !

Fondamentale è stringere i rapporti, una cosa che ha importanza reciproca, per noi e per voi. Il nostro sito prevede un’area a voi totalmente dedicata, nella quale, come già sapete, i nostri clienti possano visualizzare i vostri dati, contattarvi e giudicarvi sulla base di un semplice ed intuitivo sistema di valutazione.

Ma è fondamentale che voi capiate quanto il nostro rapporto lavorativo possa essere fruttuoso per noi, come per voi:

– Abbiamo a disposizione un listino prezzi caldaie del tutto esclusivo per la categoria installatori.

– Non esistono, per voi, costi aggiuntivi in relazione alla spedizione (fatto eccetto per una piccola cifra per le spedizioni insulari) e a qualsivoglia tipo di maggiorazione di prezzo.

– Avrete sempre modo di beneficiare di un canale preferenziale dal punto di vista tempistico; dal momento dell’acquisto (che potrete effettuare via web oppure telefonicamente, per una riduzione consistente dei tempi) non passeranno più di due giorni lavorativi per la consegna del prodotto, così che possiate calcolare le date d’installazione della caldaia con la più comoda tranquillità.

– Infine è nostra premura, essendo la base del nostro lavoro, che i prezzi che vi offriamo siano sempre concorrenziali, che restino i più convenienti che vi si possa offrire. In caso contrario chiediamo a voi stessi di segnalarci la presenza di colleghi che vi propongano offerte più vantaggiose delle nostre, faremo di tutto per essere al passo.

Da quasi due anni cerchiamo di realizzare un’idea che ha guardato, sin dal principio, molto lontano, con ambizione. Rimanere vicino a voi, che siete lo zoccolo duro della nostra attività, non potrà che giovare a tutti.

23 dicembre 2011

Auguri!

Filed under: Installatori — caldaiemurali @ 17:26

Le celebrazioni delle festività sono automatiche, doverose, un obbligo da rispettare. Avremmo fatto a tutti i visitatori gli auguri in ogni caso, per prassi.

Ma le prime volte è sempre diverso, tirare le somme dopo una fatica, quando alla fatica non si è ancora abituati, quando della fatica non si è ancora stanchi. Diverso lo è perché nell’ultimo anno e mezzo è accaduto qualcosa; questo qualcosa ha cambiato le nostre sorti, ha invertito la tendenza, ha fatto diventare concretezza ciò che rischiava di restare ipotesi.

Caldaiemurali.it si è affermato, conta sulla fiducia dei suoi clienti ed è importante che i clienti siano fiduciosi prima che numerosi, che siano soddisfatti prima di tanti, che siano tanti prima di troppi: vantiamo ormai tanti clienti fiduciosi e soddisfatti, i nostri feedback lo dicono.

A questi tanti, soddisfatti e fiduciosi clienti e a quelli che verranno, auguriamo di poter trascorrere un periodo di vacanze serene e liete.

Buon Natale dallo staff di caldaiemurali.it

Pagina successiva »

Blog su WordPress.com.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Segui assieme ad altri 48 follower